Durame

YIJING SACRED ART TOTEM (detail)

YIJING SACRED ART TOTEM (detail)

JONATHAN BOULTING

per Nicole d’Amonville Alegría

Ulivo acacia fico arancio
banano pino cipresso limone
palma carrubo leccio –
la verità sugli alberi è questa
(soprattutto in estate):
a meno che, inesorabile,
qualcuno arrivi a sfoltire, potare o abbattere,
i loro interessi stanno altrove
–nell’aria, nella luce, in altri
alberi sempre a cortesemente
minacciare di invadere
la loro terra madre.
La loro vigilanza, con grazia
crescono in preghiera oltre
la padronanza che diventa
gestione di sé, il loro Diritto Divino
al martirio di tempi, stagioni,
mari rumorosi. Presenteranno
i frutti della loro pazienza a
nessUno in particolare – il
vento.
Disinteressati, non è
che ci stiano sfidando ad una pura
verticale aspirazione,
stiano giocando a sedurci lontano da
responsabili orizzonti?
Il loro vigore radicato espira
odori esaltanti, inspira silenzio.
Sono i tenutari della distanza,
gli uccelli, i loro interpreti.
Rossi ed oro e tutti i viola,
draghi occasionali fiammeggiano
tra i rami. Sono a casa
verso o nei confini dell’impossibile.

Llucalcari, Mallorca

Nota: Durame = la parte più interna, e quindi più vecchia, del legno degli alberi e arbusti (detta anche massello o cuore del legno), priva di cellule vive ed avente sostanzialmente funzione di sostegno; il durame è di solito più scuro e più duro dell’alburno (la parte esterna), ed è molto pregiato, in certi alberi, come legno da lavoro. (Vocabolario Treccani)

Jonathan Boulting ha pubblicato in gran quantità ma non spesso. Ecco alcune delle sue opere: ‘Magenta’ (Dublino); ‘Tagus’, ‘Poetry in Translation’ (Oxford); ‘Temps des Loups (co-editor con Josée Lapéyrère, ‘Po&sie’ (ed. Michel Deguy), ‘Altaforte’, ‘Discours Analytique’ (Parigi); ‘Trafalgar Square’ (Barcellona), ‘Matador’ (ed. Miquel Barceló, Madrid);  ‘Linos’ (Rio); ‘Amereida’ (Chile); ‘Trabajo del Poeta’ (Messico); ‘Serbian Literary Magazine’, ‘No Rules’ (Serbia). Selections: ‘Sur Watar’ (Parigi); ‘Trala Trelew’ (Valparaiso); ‘London Plane⦋Belgrade sonnets⦌’ (No Rules e-book). International ‘poetic acts’ (‘Phalènes’). Traduzioni: Robert Marteau, Nicole d’Amonville Alegría, Fabrice Gravereaux, Pere Gimferrer, Gerardo Melo Mourão, Victor Obiols, Miquel Bauçà, Blaise Cendrars, Miodrag Pavlović, Kosovo Ballad (Radio Belgrado). È stato tradotto da: Robert Marteau, Edison Simons, Nicole d’Amonville Alegría, Tedi López Mills, Alvaro Uribe, Gerardo Melo Mourão, Victor Obiols, Marija Puslojić – including ‘Ode to the Black Goddess’ (spagnolo, portoghese, francese). Questa è la prima traduzione in italiano. Opere critiche: Introduction to ‘D’amor: Trenta Poemes. Robert Graves’ (Edicions 62); ‘El Tórtolo y Fénix’ (Herder), con Robert Marteau – dimensioni esoteriche di Shakespeare ‘Phoenix and Turtle’; ‘Los Leprosos de Europa’ (Lateral); Marvell’s ‘Iron Gates’ (Belgrado, sito web della Facoltà di Filologia). Insegna traduzione letteraria all’Università Pompeu Fabra, Barcelona.

Durame fa parte di una serie di sei poesie in inglese ispirate agli alberi, che si trovano qui.

Nell’immagine, una scultura di Gabriel Torres Chalk.