Saggistica

35. Alchimia trasformativa

tortoroli-copertina-cazzaniga

DINA TORTOROLI Non possono davvero sussistere dubbi, dopo la solida testimonianza fornita dal saggio di Giovanni G. Amoretti e dai contributi dei critici, riuniti a congresso nel 1985:  il Manzoni che realizza, insieme con le migliori teste che incrocia sul…

L’incomunicabilità della conoscenza

Leonardo San Giovanni Battista

ANTONIO VIGLINO Yogin, lama, adepti, filosofi naturali, cabbalisti, alchimisti nonché i mistici di ogni dove, anche questo hanno in comune, l’asserire che delle loro esperienze e quindi del loro sapere non è possibile parlare compiutamente. E questo non per altro…

Autosufficienza o affidamento?

cosi-vicino-cosi-lontano_cop

CLAUDIO SOTTOCORNOLA “Io prendo rifugio nel Buddha, io prendo rifugio nel dharma, io prendo rifugio nel sangha”, è la formula che il fedele buddista pronuncia quotidianamente per indicare rispettivamente il suo affidamento all’Illuminato, alla Dottrina, alla Comunità dei Saggi. “Cuore…

Il Buddhismo

Scultura monumentale di Satish Gupta in copertina della raccolta poetica Dewdrops di Germain Droogenbrood

ANTONIO VIGLINO Il Buddhismo è anche una religione, sì, ed è anche una filosofia, certo. Ma religione e filosofia il buddhismo li è diventati nella sua diffusione, autoalimentatasi a cagione della bontà intrinseca degli insegnamenti del Buddha, mentre il buddhismo…

La trascendenza ermeneutica come prospettiva spirituale

cosi-vicino-cosi-lontano_cop

CLAUDIO SOTTOCORNOLA Mi appresto ad iniziare questa riflessione in giorni resi incandescenti per il mondo islamico dal gesto provocatorio e profondamente irrispettoso (così l’ha definito il primo ministro svedese Ulf Kristersson) di un estremista di destra, Rasmus Paludan, che ha…

34. Digressione: un progetto letterario collettivo

11-12-tortoroli-34-amoretti

DINA TORTOROLI Nella mia città nessun libraio da me contattato è stato in grado di procurarmi il saggio di Giovanni G. Amoretti, Gli autori dei Promessi Sposi / Partecipazioni creative e critiche alla composizione del romanzo manzoniano / (Centro Nazionale…

L’inconscio: Freud, Jung e i Tantra

Inconscio

ANTONIO VIGLINO L’inconscio è senza ombra di dubbio una delle “scoperte” più importanti del pensiero occidentale. Freud, nel freddo cuore dell’Europa hegelianizzante, mise in luce come la mente e la vita consce siano anche determinate da istanze, sempre puramente mentali…