Landscape America

LORENZO BARBERIS

L’artista monregalese Sergio Bruno, molto attivo in città anche come presidente di ArteAtelier, ha proposto altre sue visioni dell’America in una bella mostra al Caffé Bertaina a Mondovì Piazza, inaugurata il 27 febbraio. L’esposizione ha costituito un – temporaneo – “addio alle arti”, o almeno a questa ricerca pittorica, come annunciato dallo stesso Bruno nel presentare la mostra.

Il titolo, Landscape America, dice già tutto: si tratta di paesaggi, in parte urbani, in parte naturali, che l’autore ha colto nel corso delle sue numerose visite al continente americane. Canyon e piccole cittadine si alternano davanti agli occhi dello spettatore come scorrendo tramite i finestrini di un treno o di una macchina lanciata a piena velocità attraverso gli States.

Come al solito, il punto di forza della ricerca di Bruno sta nel segno essenziale, veloce, nervoso, e nella potenza evocativa del colore, che apre tante finestre sui mille scenari dell’America in un piccolo e raccolto caffé di questa vecchia Europa medioevale.

Una ricerca, questa di Bruno, che è il punto di arrivo di un lungo e appassionato percorso d’arte, che anche su questo blog d’arte non abbiamo mancato a suo tempo di seguire. Qui potete trovare le puntate precedenti, se vi interessa, con molte altre immagini che si sommano a questo vasto ritratto dell’America nascosta.