La valigia di Hermes

I ritorni degli eroi

ulisse

GIANCARLO BARONI Giorgio Caproni si è a lungo confrontato con la figura di Enea, non solo in poesia (basti pensare al poemetto Il passaggio di Enea del 1954-55 e all’omonima raccolta del ’56) ma anche in prosa. Scrive Filomena Giannotti…

La montagna incantata

Davos

ANTONIO VIGLINO Der Zauberberg, pubblicato nel 1924, è forse il romanzo fondamentale del Novecento, in quanto anticipa l’approdo dell’Occidente alla visione del mondo che ancora regge il nostro contemporaneo. Il libro narra dei sette anni trascorsi da Hans Castorp nel…

Il prossimo Natale

C. Sottocornola,  La mamma guarda un fiore che cresce

CLAUDIO SOTTOCORNOLA La nostalgia dei Natali passati, magari quelli dell’infanzia o adolescenza, salutare pungolo a ricordare bellezza e valore che hanno attraversato la nostra vita, non deve – non può – farci mancare l’appuntamento con il presente, con il Natale…

Turbare una stella

copertina

ELISABETTA MERCURI «Questo libro è un approdo… è la terra su cui ho camminato e imparato a vivere. È la fine di un cammino ma anche il suo inizio. È un’erranza, l’ennesima, forse l’ultima… Questo libro è un’ansia, un’urgenza, un’intuizione……

La politica dello struzzo

locandina-daniele-la-corte

STEFANO CASARINO Dopo Resistenza svelata (2018) e Il ritorno di Pricò (2021), Daniele La Corte ha appena pubblicato – e viene subito a presentarlo a Mondovì, mantenendo una bella tradizione – Il boia e la contessa (Fusta Ed., novembre 2022).…

Pirandello e l’io

pirandello

ANTONIO VIGLINO Il pensiero unico di Pirandello è questo: che l’io non esiste, se non altro perché esistono tantissimi io — tantissimi io ovviamente riferiti a una stessa persona. Non c’è un io di me che sto scrivendo, una cosa…