Letteratura

Un rifugio vuol dire…

rifugiarsi-1-2-3

GABRIELLA MONGARDI. Dopo Rifugiarsi nella descrizione di un attimo – Alpi Liguri (2013) e Rifugiarsi nella descrizione di un attimo – Alpi Marittime (2014), è uscito, sempre per la casa editrice Daniela Piazza di Torino, il terzo volume dedicato dal…

Kazuo Ishiguro, un Nobel fantastico.

the_unconsoled

    LORENZO BARBERIS   Se l’anno scorso il Nobel sdoganava il rock con Bob Dylan, quest’anno il premio va allo scrittore inglese (di origini giapponesi) Kazuo Ishiguro (n. 1954), che nelle sue ultime opere si è avvicinato a generi…

Il progetto Albero

johnny-murialdo

RICHARD BERENGARTEN Ho scritto Albero a Cambridge nel 1979, quando avevo trentacinque anni. L’ispirazione diretta della maggior parte del poema è derivata dal poema di Ann Waldman’s, Fast Speaking Woman,[1] basato principalmente sulle sue ricerche a proposito delle usanze femminili…

Scommesse di Paradiso

iguana

GABRIELLA VERGARI. Mai letto un libro così, a parte forse La nube purpurea (The Purple Cloud) di M. Ph. Shiel (1901). Non mi è perciò venuto difficile credere alla stessa Anna Maria Ortese, una delle voci più complesse e interessanti…

La cultura ebraica di Irène Némirovsky

cani-e-lupi-adelphi

GABRIELLA MONGARDI. Chissà com’è stato accolto quando è uscito, nel 1940 a Parigi, I cani e i lupi, il libro di un’ebrea che raccontava «una storia di ebrei… venuti dall’Est, dall’Ucraina e dalla Polonia… una storia che, per ogni sorta…

Il villaggio e la bambina

soria-di-neve

GABRIELLA MONGARDI. Se a prima vista le 817 pagine del romanzo Storia di Neve di Mauro Corona suscitano perplessità, questa si dilegua come neve al sole già dalle prime pagine, davanti al “gelo da castigo”, alle cascate che parevano “colonne di…