Le stanze di Cronos

In un seme

in-un-seme

ATTILIO IANNIELLO Fan parte di elfi, labbra, ali, voli e prima di entrare nella ruga, i semi fanno lunghi viaggi e s’infilano tra le spighe I semi sono i maestri naturali della dispersione figli della terra e del suo ventre,…

Storie di Settignano

Sentiero che porta all'oratorio della Vannella

CARLO CARLUCCI …un misterioso influsso di nomi che si cercano e si legano fra loro, magnetiche forze ignote; nomi e luoghi percorsi dai fili di un invisibile tessuto… Dolores Prato La ridente collina di Settignano appare né più né meno…

Il partigiano Piero Cosa – Quarta puntata

Cimitero Partigiano di Chiusa Pesio

GIUSEPPE PRIALE Finita in modo inglorioso la guerra voluta dal Fascismo per mania di grandezza, finita, però, vittoriosamente la Resistenza per volontà di singoli individui e grazie anche all’aiuto determinante degli Anglo-Americani, Piero Cosa avrebbe strameritato di ritornare al suo…

Vivere dall’altra parte della Cortina di Ferro

Stranieri nell'Albania rossa

GABRIELLA MONGARDI Chi oggi è giovane come il nuovo millennio o poco più, fatica a credere che fino a una trentina d’anni fa, come conseguenza della Seconda Guerra Mondiale, ci fossero due Europe separate dalla cosiddetta “Cortina di Ferro”, che…

Il partigiano Piero Cosa – Terza puntata

L'autore sulla tomba di Piero Cosa

GIUSEPPE PRIALE Piero Cosa fu un partigiano coraggioso sulle Alpi con le sue formazioni sempre compatte negli obbiettivi da raggiungere, quanto Johnny lo fu sulle Langhe con sparuti gruppi di partigiani due volte “sbandati”, privi di una strategia generale unitaria,…

Wendell Berry: la natura come misura e poesia

Foto di Guy Mendes (Creative Commons da flickr)

ATTILIO IANNIELLO & SILVIA PIO Su The New York Times del 25 settembre 1977 Donald Hall definisce Wendell Berry «a prophet of our healing, a utopian poet» (un profeta della nostra guarigione, poeta un utopistico) paragonandolo in seguito a William…

Il partigiano Piero Cosa – Seconda puntata

La tomba del Partigiano Gino Ghibaudo

GIUSEPPE PRIALE L’umile e piemontese Bastiàn, nome di battaglia del partigiano Cosa, rivela già da solo la modestia e l’attaccamento del personaggio alle sue origini terragne e richiama nello stesso tempo alla mente il piemontese soprannome Cuntrari, ma in senso…