Monthly Archives: 30 giugno 2015

Una piuma a Babilonia

unapiumaababilonia

L’esordio in versi di Enzo Lomanno Una piuma a Babilonia Ostaggi dell’amovibile, snodiamo bellezza in fumi come Sangue Serafino sulle tastiere. E contro il Metatron le proprie virtù. Fuse parole d’arcangeli tra cemento e sodomia: evolute sintassi della prosa umana.…

Messaggio in bottiglia da Teilhard De Chardin

TeilhardP_1947

Messaggi in bottiglia sono citazioni provenienti da autori del passato, che hanno ancora qualcosa di importante da trasmettere oggi. A 60 anni dalla morte ricordiamo Pierre Teilhard de Chardin, gesuita, filosofo e paleontologo francese. Inno alla materia Benedetta sii tu,…

La casa del poeta

evid

Mostra di Sandro Lorenzini ELISABETTA MERCURI Una sperimentazione ardita che adotta il binomio parola / figura per esternare pensieri che parlano di  “attesa, nostalgia, lirico struggimento”.  La parola scritta e la carta, “sinonimi per definire con immediatezza certi stati d’animo…

Leggere Modiano in due

Modiano Bijou

CON BIJOU ALLA RICERCA DELLA MADRE PERDUTA GABRIELLA VERGARI e GABRIELLA MONGARDI. Un cappotto giallo, una silhouette tra la folla in attesa alla stazione del metrò Châtelet e la realtà va in frantumi, in una Parigi che diviene all’improvviso erratica…

Intervista a Cutter.

68cced4e98d02dad398e160704b0b8e5

LORENZO BARBERIS Cutter è un artista visuale  molto interessante. Il suo lavoro mette in scena una forte seduzione visiva, basata su un mélange di vari elementi miscelati in modo piuttosto vertiginoso. Il cocktail funziona. E quindi, inevitabilmente, fa venire la voglia…

Consigli a un giovane traduttore

la traduzione

GIULIANA MANFREDI E SILVIA PIO Giuliana e Silvia si sono conosciute alla Scuola europea di traduzione letteraria (SETL) di Torino nel 1995 durante un corso di alcuni mesi. Da allora non si sono più incontrate, ma sono rimaste in contatto.…

Storie di cappelli, di paraventi e altro

152 (2)

MARTA DEL MALANDRINO Scegline uno Com’erano belli tutti quei cappelli, com’erano belli! Sofia li guardò a lungo. Era triste, non sapeva cosa fare. Aveva camminato tutta la mattina cercando di capire, di non pensare sempre pensieri cupi e quando incrociava…