Narrativa

Quando il vento soffia impetuoso

13-8-vecchio-colorato-x-vergari

GABRIELLA VERGARI Jasper non si trovava più. Così la furia di Frau Schwarz ruppe definitivamente gli argini. Perché lei lo sapeva, e la sparizione del suo adorato gatto d’angora non era che l’ultimo episodio da quando quello sconosciuto lacero e…

Screaming Dora

screaming-dora

Screaming Dora di Laura Scaramozzino “Quello che forse non avrebbero mai ammesso, ma che agli occhi di Dora appariva ormai una certezza, era che tutti, alla fine, si stancassero. Di essere felici, forse, o semplicemente di vivere.” Dora ha quindici…

Ispirazioni

25-6-ispirazioni-1

GABRIELLA VERGARI «Sono certo lei abbia un manoscritto nel cassetto. Una giovane donna bionda e bella come lei non può non avere tanto da dire sulla vita.» «Per la verità…» arrossì Clara «Oh, nulla d’importante. Cioè, niente che possa rivelarsi…

Caviglie sottili

laura makabresku

LAURA SCARAMOZZINO Vorrei che mi guardasse. Che urlasse come mia madre o si lamentasse come mio padre. Ma un bicchiere è un monumento all’essere che non trascorre. All’eterno presente. È il terzo giorno di quarantena. Mi affaccio sul balcone e…

Monologhi estremi: Charlotte Corday

avico-per-corday

SILVIA PIO No, non mi voglio sedere. Voglio fare il viaggio in piedi, appoggiata sulla sponda della carretta. Per guardare la folla che aspetta il mio passaggio: quella indistinta sulla strada e i grappoli di persone alle finestre. Uscita dall’Arcade,…

Monologhi estremi: Didone

avico-per-didone

SILVIA PIO È partito. All’alba mi sono avvicinata alla finestra e ho visto le navi prendere il largo. Allora ero ancora la regina Elissa, ed ero ancora viva. M’ingannavo, ma ero viva. Riversavo la colpa su di lui e mi…

L’estate con Frida

frida-2

GABRIELLA VERGARI Se devo riandare al ricordo di quell’estate con Frida, la prima impressione è la nebbia, che ci avvolgeva tutti come una cortina di ovatta. No, l’ovatta dà forse un’idea troppo corposa. Più una nuvola di zucchero filato grigiastro…