Narrativa

Il vento delle pialle

la-pialla-del-vento

GABRIELLA VERGARI. Nessuno l’avrebbe mai detto. Men che meno voi, seduti placidi al bar, davanti al vostro solito e solido mondo. Un cappuccino, un caffè, una brioche e intanto scommettevate che non sarebbe mai potuto accadere. Che prima i fiumi…

Schopenhauer 24

schopenhauer24-copertina

MARIA TERESA ROSSITTO. Erano anni oramai che non si usavano più le canottiere e anche i baffi al­la Clark Gable, ma Amedeo Fanelli non seguiva le mode. Non sopporta­va che qualcuno gli suggerisse come vestirsi, cosa mangiare, chi fre­quentare e…

Cembali

cembali-001

GABRIELLA VERGARI. La penna si muoveva agile e leggera, come in preda ad un raptus pittorico. Si librava in alto per poi precipitare giù, a segnar diagonali smisurate che tranciavano il foglio del notes in metà asimmetriche. Volubile, si spostava…

Armonia

alba-001-x-armonia

GABRIELLA VERGARI. Era la prima volta che si trovava a passeg¬giare quando tutto è quiete e solitudine e mai, prima di allora, aveva sentito così acutamente l’incanto del giorno nascente. Nel silenzio del luogo, l’unica presenza di vita erano i…

Scienza delle soluzioni immaginarie in cucina

ricettario patafisiico fondo verde luce ok ok

SILVIA PIO (a cura) Era l’8 settembre di un anno che non so, quando Amantiglio lesse un annuncio su un giornalino trovato in metropolitana in cui la P.P. & P.P. richiedeva un sostituto aiutante tuttofare a tempo determinato. Era appena…

Lo strappo del sorriso

lo-strappo-impag

“Okay, li vedo e , lo sapete come sono, mi scatta dentro quella molla.” “La conosciamo” ridacchia Marcello “L’ultima volta ti ha quasi spedito in galera.” “Già.” gli fa eco Davide “Dovresti provare a controllarla, se non vuoi che un…

Venature

ipomea-x-venature

GABRIELLA VERGARI. E comunque non l’abbiamo più visto. Come amo gli avverbi! Con quel modo tutto loro di speziare i verbi che affiancano, tirandone fuori sapori, colori, odori nuovi e perfino imprevedibili. Quel comunque, generalmente in clausola alle osservazioni di…