Esperimenti Letterari

Una telefonata, qualche mail…

Foto di Bruna Bonino

EVA MAIO Ovvero dei sorrisi che fanno innamorare. Ed anche innamorarsi a settanta anni. Ed anche come “leggiamo” gli altri a partire dal modo di sorridere. Ciao, ti fai vivo dopo quanto… Due mesi, appena. Non dovevi passare per di…

Pescare sui fondali del tempo

(dal sito del Museo Nazionale della Magna Grecia)

GABRIELLA MONGARDI C’era una volta, in un paese di mare di rocce e di sole, un uomo che aveva una grande passione: cercare sul fondo del mare, riportare alla luce e restaurare oggetti d’arte antica. Nella sua casa-laboratorio-museo aveva già…

Calma

foto di Tommaso Grasso

ELVIRA GRASSO Come un tacito tumulto, la sovrapposizione intensa di tranquillità diverse. Il cuore si sgonfia, la mente è leggera, nonostante la tua massiccia presenza. Mi spengo, mi accendi e parlo, o forse blatero, ma con una consapevolezza spensierata. Mi…

Consigli per un aspirante poeta

galina-per-clarke

SILVIA PIO Siamo tutti poeti, perché tutti siamo in grado di cogliere l’ineffabile e il misterioso che si trova dietro la realtà: la bellezza e la spietatezza della natura, la profondità dei sentimenti e l’intensità dell’attimo che fugge. Ma questo…

Konrad, Eliot, Levi e gli altri

immagine-per-articolo

SILVIA PIO È tornato Gianni Bava con un’altra “Escursione Stalker”. L’escursione precedente ha toccato tappe quali il cavaliere Roland di Browning, la torre nera di Stephen King, il vecchio marinaio di Coleridge e le inquisizioni di Borges; Margutte ne ha…

Gulliver e i Lillipuziani

gulliver

GABRIELLA MONGARDI Ho letto il romanzo di Swift in un’edizione ridotta, per bambini, quand’ero bambina, e ne ricordo in particolare un’illustrazione: raffigurava un uomo vestito alla moda del Settecento, sdraiato a terra, su cui si arrampicavano, grazie a una ragnatela…

Dal diario di una femminista

Dipinto di Franco Blandino

EMILIA DEARGON Anche se mi chiamo Eva, non ho mai capito la storia della costola, che l’uomo si è inventato per consolarsi della sua impossibile maternità. Mi piace molto di più la faccenda della mela: almeno lì si riconoscono, come…