Gli svaghi platonici

Rimpianti d’estate (a due voci)

monte-rosa-ghiacciaio-pietrificato

Tu e io, finalmente. Senza le tue ex, il tuo cane, la tua vicina tanto carina, la cugina onnipresente, i tuoi figli, i tuoi nipoti e Giacomo, l’Amico, rompiballe come una suocera da macchietta. Villaggio da copertina, atmosfere alla Harmony,…

Io non capisco la gente d’estate

stagger-2092704_960_720

CYBIL PRINNE Io non capisco la gente che lavorano come dei matti tutta la settimana, passano il venerdì sera a preparare i bagagli per andare via sabato e domenica. Poi metà del weekend lo usano per riprendersi dalla stanchezza della…

Un viaggio a Narbona, tra storia e abbandono

narbona

GABRIELE GALLO – GABRIELLA MONGARDI. Una cicatrice antropica provocata chissà come, chissà da chi, tra le braccia rugose delle Alpi Cozie. Arrivare a Narbona non è facile neppure oggi, figurarsi un secolo fa. Nessuna strada carrozzabile, nessuna striscia di asfalto, nessuna…

Il Marguareis, storia di una conquista

marguareis-1068x580

GABRIELE GALLO, GABRIELLA MONGARDI. Caratterizzate da un’altitudine media tutto sommato modesta e contraddistinte da vie normali di ascesa solitamente poco impegnative, le Alpi Liguri sono state a lungo bistrattate dai grandi alpinisti nazionali e internazionali. Anche i celebri Douglas William Freshfield e William Auguste Coolidge (artefici…

Sui sentieri dell’acqua

fiume-po

GABRIELLA MONGARDI. Una crociera fluviale è davvero un viaggio vicino e lontano. Vicino perché si svolge a pochi chilometri da casa e tocca città – Cremona, Mantova, Chioggia e Venezia – tutte facilmente raggiungibili da Mondovì in poche ore di…

Tra peccati e virtù: la giustizia

giustizia

FRANCO RUSSO. Le quattro cosiddette Virtù cardinali, Fortezza, Prudenza, Temperanza e Giustizia, sono citate già nell’Antico Testamento e, di lì in avanti, sono state oggetto di ragionamenti filosofici, religiosi, esaltazioni letterarie, rappresentazioni iconografiche, interpretazioni alle quali nemmeno io posso essere…

Il nome della strada

la-ca-bianca

FRANCO RUSSO. Credo sia giusto, visto che Margutte se n’era occupato (QUI), dare conto della felice conclusione di una vicenda di ordinaria burocrazia: a Cervasca un piccolissimo tratto di strada vicinale di uso pubblico, impropriamente denominato per cinquant’anni via Asilo…