Tag Archive for Russia

L’incredibile storia del profeta Mansur

14 Mansour 14evid

Quattordicesima puntata - Il fumo e la scala di vetro FRANCESCO PICCO Le prophète Mansour c’est moi! Viktor ascoltò la risposta già quasi in stato di trance. Gli sembrava di saperla da sempre, in mezzo a quel fumo denso e odoroso che…

L’incredibile storia del profeta Mansur

13 Cap xiii

Tredicesima puntata - I fantasmi del fumo orientale FRANCESCO PICCO Cos j’é-le, matòt? Has-to pàu?[1] Viktor non riuscì a formulare una risposta di senso compiuto: le parole gli salirono tutte insieme dallo stomaco, parole piemontesi francesi russe e toscane, ma gli si…

L’incredibile storia del profeta Mansur

12Cap  XII

Dodicesima puntata - La strana cella del dottor Boetti FRANCESCO PICCO Viktor seguì padre Hovan fino alla sua cella. Si rese conto solo allora di una cosa: in un anno intero di permanenza al convento, non aveva ‘mai’ visto la cella di…

L’incredibile storia del profeta Mansur

11Capitolo XI

Undicesima puntata - Il lungo odio del piccolo orfano FRANCESCO PICCO Viktor scoprì ben presto che padre Hovan, quando era Giovanni Battista, apparteneva anche lui alla nobiltà sabauda. Ma una nobiltà molto più piccola della sua. Il padre di Giovanni Battista era…

L’incredibile storia del profeta Mansur

10Cap X evid

Decima puntata - Le sorgenti della vita FRANCESCO PICCO La vita di padre Hovan era per Viktor come un grande fiume. Un fiume sacro, un Giordano di ore e mesi e anni in cui immergersi ogni giorno per un battesimo di rigenerazione.…

Poeti dal mondo, Adolf P. Shvedchikov, Russia

DSC_1310-1 - Copia

DAMMI IL SOPORE DEI TUOI OCCHI SOCCHIUSI Dammi il sopore dei tuoi occhi socchiusi, Lasciami correre come una corrente nelle tue vene Per raggiungere il tuo cuore, per dissolvermi in te, Per sciogliermi come neve a primavera. Vorrei sempre sentire…

L’incredibile storia del profeta Mansur

9Cap  IX evid

Nona puntata - La lunga lama della memoria FRANCESCO PICCO Viktor anche da frate armeno continuava a chiamarsi Viktor. Padre Hovan gli aveva spiegato come scrivere il proprio nome in alfabeto armeno. In altri termini, gli aveva insegnato come scrivere sei distinti…