Tag Archive for Roberto Malini

Il ciliegio di Roberto Malini

thecherryevid

DARIO PICCIAU È uscita in libreria, in edizione bilingue italiano-inglese, la nuova raccolta di poesie di Roberto Malini, Il ciliegio che sopravvisse alla bomba (The Cherry Tree that Survived the Bomb), con gli auspici del Museo Memoriale della Pace di…

La violenza domestica affrontata con la poesia

copertina-evidenza

ROBERTO MALINI (a cura) Steed Gamero, Maestro del Sogno, Lavinia Dickinson Editore, Genova 2017 Il figlio teneva nella mano destra un aeroplanino di carta. Lo stringeva fra il pollice e l’indice ed erano le sue ali, le sue ali per…

Impegno per Genova

093056123-943d4b0d-ed0d-4406-898d-c6c0e43c8634 (1)

ROBERTO MALINI Riapre la centrale a carbone di Genova Riprende a battere il cuore del mostro. Presto, le maschere! Il suo alito è veleno. Un’alba tossica cova uova fatali e dal porto di Genova si levano fumi patogeni, mentre la…

La goccia d’inchiostro di Roberto Malini

Immagineevid

SILVIA PIO (a cura) “Se una goccia di inchiostro cade nello stesso momento sul tuo libro e sulla tua veste, pulisci prima il libro e solo dopo l’abito”. Le porte dello spirito Tzimtzum (contrazione), Sh’virah (frantumazione) e Tiqqun (riparazione): insieme, formano il ciclo del…

Silenzio

Amatrice

ROBERTO MALINI SILENZIO Dedicata alla memoria delle vittime del terremoto che ha colpito il Reatino il 24 agosto 2016 e ai cittadini di Accumoli, Amatrice, Arquata del Tronto e Pescara del Tronto, che con grande coraggio stanno ricostruendo un futuro…

Poeti che verranno

Walt_Whitman_-_George_Collins_Cox

Walt Whitman nasce 31 maggio 1819 a West Hills (Long Island, Usa). È uno dei più importanti poeti statunitensi, autore della celebre raccolta di versi “Foglie d’erba” pubblicata in numerose edizioni, sempre aggiornate, dal 1855. Muore a Camden il 26…

Orfeo e Calais

Orfeo ucciso dalle baccanti, stamnos a figure rosse, V secolo a.C., Parigi, Louvre

FANOCLE O come il figlio di Eagro, Orfeo dalla Tracia amava profondamente Calais, il rampollo di Borea, e quando poteva sedeva nelle selve cantando la passione che non concedeva respiro al suo cuore, ma gli bruciava l’animo togliendogli il sonno…