Voci a Palazzo, rassegna nelle dimore storiche

Palazzo Silvestri

Palazzo Silvestri

Raul Montanari, Davide Sapienza, Loreta Minutilli e Gabriele Dadati sono gli autori protagonisti della prima edizione di Voci a Palazzo, rassegna culturale che aprirà al pubblico le porte delle più rinomate dimore storiche di Sovere, in provincia di Bergamo, simboli del grande patrimonio artistico e architettonico italiano. Ideata dal Comune di Sovere, con la direzione artistica di Stefano Malosso, dell’Associazione OltreConfine, Voci a Palazzo si svolgerà dal 20 luglio al 9 agosto. Dare nuova vita ai luoghi custodi di un enorme patrimonio artistico, spesso poco vissuti e dimenticati, è l’idea che ha portato alla nascita della rassegna; il Festival vuole favorire l’incontro tra parola e arte, innescando un dialogo tra letteratura nazionale e patrimonio storico artistico locale.

«Voci a Palazzo offre al pubblico la possibilità non solo di entrare in contatto con la grande letteratura, ma anche di conoscere e ammirare gratuitamente ville, giardini, palazzi, unicità di Sovere. Questa rassegna sarà un vero e proprio viaggio nella storia del comune, alla scoperta di ciò che più la caratterizza. Credo che la cultura sia uno degli strumenti più importanti e sacri per creare coscienza civile e per favorire una cittadinanza attiva e partecipe, a partire, prima di tutto, dall’interno della propria comunità», così dichiara Silvia Beretta, Assessore alla Cultura di Sovere.

Palazzo Foresti

Palazzo Foresti

Sono quattro gli incontri che avranno come protagonisti la letteratura, l’arte, la storia e la poesia, in un intreccio perfetto tra classico e contemporaneo. In apertura alla rassegna, presso Palazzo Silvestri, residenza in stile neoclassico che offre uno straordinario ciclo di affreschi, lo scrittore Gabriele Dadati, finalista nel 2008 con Sorvegliato dai fantasmi come Libro dell’anno per Farhenheit di Radio 3 Rai,  presenterà il suo ultimo libro L’ultima notte di Antonio Canova (Baldini&Castoldi) in dialogo con Giorgio Azzoni, docente di Storia dell’arte Moderna e di Teorie del paesaggio presso l’Accademia delle Belle Arti di Brescia Santa Giulia.
Palazzo Venturi, edificato nel XVII secolo in perfetto stile barocco e con importanti affreschi, ospiterà la giovane ma notevole autrice Loreta Minutilli con il suo libro dai sapori epici, Elena di Sparta (Baldini&Castoldi), un sorprendente esordio letterario, che si è classificato tra i nove finalisti della XXXI edizione del Premio Calvino. In dialogo con l’autrice, la storyteller Sandra Simonetti.
Protagonista del terzo appuntamento l’affermato scrittore Raul Montanari, vincitore ad aprile con La vita finora del premio letterario La provincia in giallo. In dialogo con Stefano Malosso, lo scrittore presenterà tra le mura del Palazzo Foresti La Perfezione, il romanzo che venticinque anni fa inaugurò la nuova stagione del noir italiano, ora riproposto nella nuova veste Baldini&Castoldi.
Il 9 agosto a Palazzo Longhini,  la scrittrice Elena Maffioletti presenterà l’ultima voce di Davide Sapienza, che con il suo Geopoeta (Bolis edizioni) narrerà incontri e cammini geopoetici, sviscerando l’idea di una poetica della geografia.

«L’Associazione OltreConfine è molto lieta di aver preso parte a questa prima edizione di Voci a Palazzo» –  così il direttore artistico Stefano Malosso –  «un’iniziativa non solo di grande valore, soprattutto a livello locale, ma anche innovativa e trasversale, ché sa coniugare armoniosamente la grande letteratura al patrimonio storico e artistico. Iniziative come queste sono esempi da seguire e validi modelli per tutto il territorio di provincia».

voci a palazzo_locandina_stampa