Il suono tra magia, letteratura, musica e scienza.

0000-mondrian_broadway_boogie_woogie
Si terrà come ogni anno presso il Liceo di Mondovì il convegno annuale dell’AICC, Associazione Italiana Cultura Classica, della Delegazione di Cuneo. La SESSIONE PRIMAVERILE di questo 2017 vedrà una serie di incontri dal titolo “Il suono tra magia, letteratura, musica e scienza”, che andranno a indagare le varie materie col consueto approccio multidisciplinare che ha già connotato gli incontri precedenti. Una due giorni che costituisce una importante occasione di aggiornamento per i docenti e per gli studenti delle scuole monregalesi e non solo. Qui il programma degli incontri:

Mercoledì 5 aprile (Aula Bruno, 14.15 – 17.15)
- STEFANO CASARINO, La musica come psicagogia: riflessioni tra antico e moderno.
- MATTEO PEIRONE, In principio era il suono. Riflessioni, tra studi e vita vissuta, di un musicista inquieto e vagabondo.
- LIA RAFFAELLA CRESCI, La musica da incanto bucolico a inganno cosmico.

Venerdì 7 aprile (Aula Bruno, 14.15 – 17.15)
- SERGIO GIULIANI, Il primo Montale: “Ossi di seppia” e… Debussy.
- MAURO SELIS, La musica come linguaggio aggregante dei giovani.
- LORENZO BARBERIS, Il postmoderno jazz. Umberto Eco e la musica.

Gli incontri si terranno presso l’Aula Bruno del Liceo Vasco-Beccaria–Govone, a Mondovì Piazza, P.zza IV Novembre.