Un uomo che parlava alle gocce

cristallofono-300x171

La poesia di Roberto Lombardi

DITA DI VETRO

Dita di vetro,
spezzate.
Ovunque guardano,
resiste il sapore amaro,
dove nessuno può arrivare.
il prezzo,
tagliarsi.
Dalla neve sciolta
alla luce che sfiora,
giungono rivoli di fredda lucentezza.
Dove nessuno può arrivare,
ecco colta la goccia.
Così,
parlando ai ruscelli,
giunte a lui nuove mani,
di vetri rotti,
venuti al sentire
d’un uomo che parlava
alle gocce.

***

IL CANE,LA RAGAZZA,IL PITTORE

Non è il vento
Che porta le foglie più belle.
Sono loro
Che hanno una meta
Diversa dal destino.
Noi.
Oh noi,
Lanterne accoglienti
Per quelle fiamme.

***

SOLITUDINE IRRISOLTA

Solitudine irrisolta,
nel pensiero e alla passione.
Si getta un’ancora,
per afferrare il fato,
e tenerlo lì.
Storie d’ali,
che volgono fra i tuoni,
di un cielo cupo,
dove l’avventato alzarsi fino al nembo,
non torna indietro,
per non toccare terra.
In basso,
nessuno guarda,
e plana lei,
amata e amar solitudine,
sino a colmare il vuoto,
sazio d’aria,
ebbro d’emozione:
tumuli inmendaci e fieri,
tempeste venute dall’anima,
solitudine irrisolta.
Cresce l’io,
d’amor,
nel pensiero
e alla passione.

Roberto Lombardi

Roberto Lombardi, nato il 15/12/1988 ad Atripalda (AV), è uno scrittore irpino.
La passione per l’arte lo coinvolge sin da bambino, in varie discipline, ma soprattutto nella musica, come cantante e tastierista. Comincia proprio grazie alla musica ad avvicinarsi alla composizione,e per anni fa il callo con l’inchiostro. Milita in varie band nell’avellinese, fino al 2007, quando si trasferisce a Bologna per intraprendere l’Università: si iscrive al DAMS.
A Bologna grazie alla sua curiosità e ai suoi studi,comincia ad interessarsi alla poesia.
I suoi primi approcci sono Alessandro Penna e Dino Campana, oltre all’amatissimo Bob Dylan, del quale legge il libro Tarantula che lo influenzerà molto.
Nel 2014 esce la sua prima pubblicazione: la casa editrice Delta3 lo sceglie per una raccolta intitolata I poeti irpini della società liquida e da quel momento il coraggio e la voglia di poetare prendono il sopravvento sul resto.
Ancora un excursus nella musica: nel gennaio 2015 pubblica il suo primo singolo a livello nazionale con il Celebrity Studio Record di Riccardo Eterno, intitolato Briciole di te, che otterrà vari passaggi in radio regionali.
Sempre nel 2015 viene scelto dalla casa editrice Pagine per la raccolta Tracce dove sono pubblicate alcune sue opere.
Nell’estate 2015 arrivano le prime offerte per la pubblicazione di un libro tutto suo: viene scelta la casa editrice Albatros Il Filo ed il libro verrà pubblicato nell’ottobre 2016.
Influenzato dalla musica, i suoi termini di paragone sono album come  Viva la Vida, Mylo Xyloto e Highway 61 Revisited, oltre che Blonde on blonde; nella poesia la lettura di Blake e Tagore hanno affinato la sua idea di scrittura.
Attualmente Lombardi si sta specializzando all’Università di Salerno in musicologia.