Dansebook

First-Steps

LAURA BLENGINO

Espace Culturel des Terreaux, Losanna.
Le luci si spengono. L’emozione è tanta. Sia per i ballerini che per noi spettatori.
Questo tipo di danza è diverso da tutti gli altri. Mi pare un mix tra danza classica, moderna e contemporanea. Chi si aspetta il solito balletto, si troverà davanti qualcosa di nuovo.
Il progetto di quest’anno si chiama “Dansebook”. Prende spunto da Facebook. La compagnia Igokat ha aperto un sito in cui ha caricato spezzoni di alcuni loro balletti. Chi visitava il sito poteva votare uno o più video. Quelli col maggior numero di voti venivano riproposti sul palco.
Il primo pezzo parte. Si tratta di “That power” di Will i am.
Il potere dell’energia si diffonde dal palco a noi osservatori. I movimenti sono sinuosi e fluidi, in netto contrasto con la musica a scatti di questa canzone.
Poi i pezzi si susseguono.
In alcuni balletti i movimenti vengono proiettati, tramite giochi d’ombre, sul muro. In un gioco di meta teatro. I ballerini sembrano due. L’io e l’inconscio. Il bene e il male. La luce e l’ombra. Lo yin e lo yang.
Particolare il fatto che tra un’esecuzione e l’altra venivano proiettati dei video che combaciavano poi con la realtà del palcoscenico. Per esempio nel video i ballerini escono da un bar. Poi gli stessi ballerini, vestiti allo stesso modo, corrono veloci sul palco. Come a indicare la continuità della vicenda. Nella prosecuzione del gioco meta teatrale.
La musica prosegue. I movimenti disegnano una nuova opera d’arte. Le ombre si proiettano sul muro e intorno a noi. Con la mente ballo anch’io insieme a loro. In un’atmosfera magica.
Poi lo spettacolo finisce. E con esso anche la magia.
Ma nel cuore porterò sempre il gusto di questa visione. Insieme a questa meravigliosa città: Losanna.

Trailer Dansebook

Vedi il sito dansebook
Vedi anche il sito igokat