Vicende vissute

Ricordi di guerra di un bambino quasi ottuagenario

santa-maria-maggiore-in-via-piandellavalle

GIUSEPPE PRIALE Mentre una campana tace sulle macerie di una chiesa di Mondovì, un gallo canta su quelle di un casolare di Prea Quando il cerchio della vita si avvicina alla sua chiusura, la vecchiaia inclina sempre più verso l’infanzia,…

Diario di una giovinezza, ventiduesima puntata

Campo di Venusbeerg 1944

FELICE BACCHIARELLO Venusberg (Prima parte) Si arrivò in tale zona, forse la più collinosa della Germania, in ferrovia attraversando un bel tratto di pianura, passando per parecchie città, tra distrutte e intatte, inoltrandosi poi tra le immense pinete della Sassonia, tanto…

Diario di una giovinezza, ventunesima puntata

I campi di concentramento

FELICE BACCHIARELLO Gorlitz: fame Lasciato l’infausto campo di Stablack, con un altro viaggio in treno fummo portati in Alta Slesia, a Gorlitz, in un grande campo di concentramento per essere destinati al lavoro presso ditte richiedenti mano d’opera. Non posso…

Ricordi di guerra di un bambino quasi ottuagenario

cappella-di-san-marco-al-pellone-evid

GIUSEPPE PRIALE Un pomeriggio, soleggiato ma freddo d’inizio dicembre del 1944, ero andato con mio padre a prendere una gnoca (lenzuolata) di foglie secche in una scapita (capanno) appena fuori paese, per rinnovare la lettiera del maiale, che grufolava tranquillo…