La valigia di Hermes

Dell’ordine del mondo

vergari-cabre

GABRIELLA VERGARI Più o meno a metà del frizzante e rutilante Nel giardino delle scrittrici nude, l’insolita protagonista di P. Pallavicini, Sara Brivio, scrittrice sessantenne, divenuta all’improvviso ereditiera di una straordinaria fortuna grazie al proprio escrementizio padre, contempla tra le…

Autore e Lettore nel “De rerum natura” di Lucrezio

dsc_6575 per Lucrezio

GABRIELLA MONGARDI Riprendo volutamente il titolo di un mio precedente lavoro su Ariosto, non solo perché nel De rerum natura di Lucrezio il lettore è chiamato continuamente in causa, ma anche perché, da quando all’università ho frequentato il corso di…

Enea: migrante o colonialista?

Sbarco di Enea a Torvajanica (L'eco del litorale)

PAOLO LAMBERTI All’interno del dibattito sull’immigrazione, sterile e di basso livello, alcuni classicisti hanno cercato di evocare la figura di Enea come modello di migrante, per dare un più ampio respiro alle riflessioni quotidiane. Così Maurizio Bettini, Eva Cantarella, e…

Antonella Rizzo e il viaggio infinito della poesia

copertina

ROBERTO MALINI (a cura) È in libreria la nuova raccolta A quelli che non sanno che esiste il vortice (Lavinia Dickinson Edizioni, Prefazione di Roberto Malini) In ogni momento la libertà è minacciata dal bisogno. Nessuno è salvo se rifiuta…

4. Damnatio memoriae

1-agosto-imbonati-lapidi

DINA TORTOROLI La divinità, invocata nel poemetto La Résignation, concesse a Carlo Imbonati anni plus sereins, ma il 15 marzo 1805, «inopinatamente» egli morì. Aveva cinquantadue anni e dal 1796 viveva a Parigi, con Giulia Beccaria Manzoni. Giulia sembrava impazzita…