Arte

Arte in stazione

mogg-alla-stazione-evid

FULVIA GIACOSA. Ho visto i lavori a due mani di Giulia Otta e Michelangelo Giaccone quando ancora frequentavano l’ultimo anno del liceo artistico cuneese dove insegnavo e all’epoca mi era venuto spontaneo parlare di contemporanei cadavres exquis, il “gioco” tanto…

“Armoniosi intrecci” all’insegna della bellezza

Gatti alla finestra

REMIGIO BERTOLINO. Jean Clair, in un polemico saggio del 2004, si rammarica che dopo il “bello” platonico, il sublime romantico, si sia giunti, negli ultimi decenni, ad un’arte del disgusto e della mostruosità, ad un’estetica dello “stercorario”. Teresita Terreno, fin…

Un incontro fortunato: Corrado Ambrogio e San Francesco

ambrogio-locandina

FULVIA GIACOSA. La chiesa cuneese di San Francesco incontra i lavori di Corrado Ambrogio ed è subito feeling: la sintonia tra luogo che accoglie e opere accolte consente di parlare di una visitazione-interpretazione dello spazio. La distribuzione dei lavori, attentamente…

L’albero della mente

evid

MIRIAM NEIGER-FLEISCHMANN Mentre ero impegnata nella traduzione di Albero Richard Berengarten in lingua ebraica* e immersa nel significato e nell’essenza dell’albero rappresentato nel poema, ho avuto l’ispirazione di realizzare una serie di acquerelli. In questo caso ho usato un pennello…

Assemblages: restituzioni e metamorfosi

Il mercante

Si apre oggi presso il G LAB di Milano (via Giannone 4) la mostra ‘Assemblages: restituzioni e metamorfosi’ di Michela Fontana; l’artista lavora con materiali abbandonati, restituendo loro nuove forme e significati. “Nulla si crea, nulla si distrugge, tutto si trasforma”. Su questa massima…

I suoni dell’architettura

l-b-alberti-rapporti-musicali-in-santa-maria-novella

FULVIA GIACOSA. Sul piano percettivo analogie tra musica ed architettura si devono alla propensione sinestetica della mente umana. Persino nel linguaggio si ricorre spesso alla sinestesia, ad esempio si parla di “architettura musicale” per un brano o di “ritmi spaziali”…