Saggistica

Inaudito Rimbaud

arthur_rimbaud_by_carjat_-_musee_arthur_rimbaud_2

CARLO CARLUCCI Tradurre Rimbaud fu un’improrogabile necessità verificatasi nel corso di uno studio, Guerra feroce e mortale al destino, che avevo dedicato all’opera del poeta di Charleville, in particolare alla sua parte più trascendente e visionaria. Il sottotitolo di quel…

Dostoevskij a Firenze

carollo-copertina

ANTONIO CAROLLO Qualche giorno fa, passeggiando tra i turisti nel centro di Firenze, mi è venuto in mente il soggiorno di Fëdor Dostoevskij nella città. Anche lui faceva lunghe passeggiate per queste vie. Egli venne a Firenze la prima volta…

Simmel e Pontiggia. Il blasé e il travet

la-morte-in-banca

ALESSANDRO MONTAGNA Introduzione L’obiettivo del presente articolo risulta quello di ritrovare analogie e differenze tra la condizione esistenziale dell’individuo metropolitano analizzato dal filosofo tedesco Georg Simmel nelle sue opere filosofico-sociologiche e la disamina della spersonalizzazione del lavoratore nell’era della tecnica…

8. Il Clementino

clementino

DINA TORTOROLI «Sono i collegi un luogo in cui i principj ricevonsi della Vita morale, che danno la prima forma all’intelletto, ed al cuore, onde debbono considerarsi quasi un’altra famiglia, e come il luogo di una nuova nascita riguardarli» (P.…

La poesia futura

carlucci-poesia-evid

CARLO CARLUCCI Si può ben dire che la poesia futura sia stata inaugurata dal nostro Leopardi. Dopo Baudelaire, è continuata con l’altissima impennata di Rimbaud; ha spaziato con Mallarmé; ha volato sulle ali di tanti poeti del ’900, da Blok…