Poesia

Mariano Ciarletta. Tre inediti

Fotogramma di un video del Griffith Observatory, USA, sull'eclissi del 15 maggio 2022

MARIANO CIARLETTA Il surreale è in una notte rossa Il surreale è in una notte rossa nel putrido feto del ricorso storico lo schermo proietta – in parte – l’impotenza del distacco tra una madre e un figlio tra un…

La dimora insonne di Daniela Pericone

pericone_low

Dalla postfazione di Alessandro Quattrone Quando entriamo in una casa in cui non siamo mai stati prima, proviamo subito una sensazione piuttosto vaga. Se ci piace, stiamo bene. Ma non sappiamo dire perché. Non sappiamo se è bello trovarsi lì perché la…

Nannetti, lo scrivano sui muri

maio-nannetti3

EVA MAIO Andare a Volterra si va perché è bella. Ci sono andata anche per visitare l’ex manicomio. E lì col desiderio di guardare i graffiti di Ferdinando Nannetti. Si sperimenta un viaggio negli smarrimenti e nel riscatto, nei condizionamenti…

Il foglio di conto di Viv Longley

cover-tally

VIV LONGLEY Tessuto cicatrizzato Mamma lo aveva detto che sarei caduta dal triciclo andando alla carica giù dal frutteto, facendo finta di essere un cavallo. Non sono riuscita a galoppare intorno al recinto, e sono caduta nelle ortiche. La mia…

L’essenziale di Michela Zanarella

cover-michela-zanarella-piccola

MICHELA ZANARELLA Esiste una lingua segreta che s’impara origliando ai piedi dell’erba sottoterra c’è una folla di ombre sepolte rugiade strette che vogliono tornare sale su per le radici la grammatica dei papaveri sosta come respiro tra le labbra il…

Due poesie inedite di Quincy Baltimore

ciau

QUINCY BALTIMORE La suora La suora ha movimenti stenti usa la scopa per pulire gli angoli della sua strada. La suora non rimanda niente traccia le setole come occhi guarda a terra perché il cielo pensa a lei. La suora…

Francesco Luca Santo. Poesie inedite

idiosincrasia-opera-di-cristian-verdesca-telefono

FRANCESCO LUCA SANTO Il mattino ha ali ferme nella nebbia è un lento muoversi dell’aria nelle nari con tutto il peso della notte che ancora barcolla nella veglia delle finestre non sento il tremolio delle ore non sento il pensiero…