Poesia

Reparto da qui | Poesie di Sarah Di Pietro

Foto di copertina di Sarah Di Piero

Reparto da qui è un’opera letteraria di denuncia. Nel suo viaggio dall’inferno del disagio psichico al purgatorio chimico, in cerca di un paradiso perduto, Sarah Di Piero ha raccolto, tra sogno e veglia, i frammenti della sua esperienza, vissuta dentro i…

Mrs Prufrock used to sing

bonino-per-prufock-jpg2

SILVIA PIO Ha visto il fondale quando il mare era tiepido, portato il corpo in dono alle onde che temeva e sognato sogni che tratteneva per farne regalo confezionato con titubanza (e tu lasciavi il regalo incartato pretendevi sapere la…

Il sole si moltiplica

evidenza

VALENTINA CASADEI Ti domanderanno dov’è nascosta la fessura dell’alba nella quale s’intravedono i fuochi di capodanno Il sole si moltiplica e guarisce il dolore che ti copre * * * Il deserto non possiede angoli e l’orlo della foresta veleggia…

L’innocenza è per coloro che non vedono

copertina-di-blu-giuseppe-settanni

GIUSEPPE SETTANNI Nell’oblio lontano il riflesso delle tue mani sulle vetrate scarne della cantina fotografia scolorita di un’età apparentemente disadorna prima che le ore venissero inghiottite da monotonie senza piacere la fugacità delle luci create con sapienza da dita morbide…

Fine di una recita e altre poesie

cof

MAURO CORTICELLI Fine di una recita Spoglia le labbra dal rosso addobbo, strappa le ciglia dal nero fasto, atterra il costume di scena. Ambizioni e volontà il tempo allenta, distanzia la realtà dal sogno. Remoti gli applausi, remoti i bagliori,…

Dare il nome alle cose

dare-il-nome-alle-cose

Dall’introduzione “Cinque domande“ Il tuo nuovo libro ha questo titolo: Dare il nome alle cose (titolo anche della seconda sezione). Sappiamo che ogni cosa inizia a esistere solo nel momento in cui viene nominata, poiché nominarla equivale a riconoscere la…

Forme che dilungano il rumore delle acque

Valle Gesso

SIMONE BIUNDO Valle Gesso settembre 2018-1943 Il bianco e il nero non sono due colori ma forme che dilungano il rumore delle acque, lo espandono, divagandolo, sulle rocce della valle. Qui leggiamo nomi che pensiamo d’altri, stampati o incisi, e…